Ceppi batterici del microbiota

Descrizione

Il microbiota intestinale rappresenta l’insieme dei microrganismi non patogeni (batteri, funghi e virus) appartenenti alla flora intestinale. Il microbiota intestinale del colon è il più denso, dell'ordine di 1011 a 1012 batteri per grammo di materia.

Sappiamo che il numero di microrganismi viventi che popolano il nostro intestino è molto più grande del numero di cellule del corpo umano. Queste cifre lasciano perplessi, ma sottolineano chiaramente la necessità di prendersi cura del proprio microbiota, poiché questi microrganismi giocano un ruolo essenziale nel funzionamento del nostro organismo.

Prendiamone cura!

Questi batteri sono suddivisi in diversi Phylum e i principali sono:

  • Firmicutes, di cui i lattobacilli fanno parte;
  • Actinobatteri, rappresentati dai batteri del genere Bifidobacterium;
  • Bacteroidetes, Phylum in cui troviamo Bacillus e Prevotella.

 

I ceppi di microbiota più comunemente usati come probiotici corrispondono a batteri come Bifidobacterium, Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus casei e Lactobacillus rhamnosus.

La diversità dei batteri presenti nel microbiota intestinale costituisce una vera ricchezza. I loro "super poteri" provengono dai loro enzimi, che differiscono a seconda del Phylum e della specie di batteri. Gli enzimi batterici sono coinvolti nella scomposizione degli alimenti che il corpo umano non è in grado di digerire, come le fibre.

In questa cooperazione, l'ospite umano fornisce nutrienti ai batteri, che a loro volta sintetizzano vitamine e rilasciano minerali utilizzati dall’ospite. I batteri del microbiota possono variare da una popolazione all'altra e da un individuo all'altro, con differenze nella proporzione dei diversi Phylum.

Il termine specifico usato per designare le interazioni biologiche tra esseri umani e batteri è "commensalismo". Questo interazioni di mutuo scambio sono simili alla simbiosi, cioè un'associazione duratura e reciprocamente benefica tra due o più organismi.

Colonizzando il nostro tratto digestivo, il microbiota crea condizioni ottimali per il suo sviluppo. La sua funzione di barriera lascia poco spazio ai batteri patogeni.

Diversi studi hanno dimostrato che i batteri del microbiota contribuiscono al buon funzionamento del sistema immunitario e dell'apparato digerente, in particolare promuovendo la digestione del lattosio e migliorando il transito intestinale.

Una ricchezza tutt'altro che inesauribile!

L'alleanza tra il microbiota e il suo ospite umano è fragile. Alcuni fattori, come una dieta non sufficientemente diversificata, povera di fibre, ricca di sale, ma anche il consumo di alcool o di tabacco, un stile di vita scorretto o anche l'assunzione di antibiotici possono alterare questo equilibrio. Alcuni batteri benefici possono quindi scomparire ed essere sostituiti dai cosiddetti batteri patogeni. In questo caso si parla di disbiosi.

 

I benefici

I probiotici stanno giocando un ruolo sempre più importante nel campo degli integratori alimentari.

Il contributo dei batteri "buoni" è stato oggetto di numerosi studi volti a dimostrare la loro utilità nella prevenzione e nel trattamento di vari disturbi. Tuttavia, l'efficacia dei probiotici dipende dalla quantità e dalla regolarità della loro assunzione.

 

I ceppi di batteri più frequentemente utilizzati nei probiotici sono Lactobacillus plantarum, Lactobacillus rhamnosus GG e Bifidobacterium. Questi ultimi ceppi sono considerati i più efficaci nel ridurre i sintomi della sindrome dell'intestino irritabile (IBS).

 

Inoltre, l'assunzione di probiotici nella prevenzione e nel trattamento della diarrea infettiva sarebbe utile sia nei bambini che negli adulti, specialmente con il ceppo Lactobacillus rhamnosus. Bifidobacterium lactis e Streptococcus thermophilus si sono dimostrati utili nel ridurre l'incidenza della diarrea acuta nei bambini.

 

I probiotici aiutano anche a ridurre l'infiammazione. Questo è particolarmente vero a livello intestinale, nella malattia di Crohn, per esempio. Infatti, la combinazione di Lactobacillus rhamnosus, Bifidobacterium lactis e Bifidobacterium longum porta, da un lato, a una diminuzione del 70% della secrezione di citochine pro-infiammatorie (IL-1β e IL-6) da parte delle cellule del sistema immunitario (macrofagi) e, dall'altro, a un aumento della produzione di citochine anti-infiammatorie come IL10. Questi tre batteri hanno quindi un effetto benefico sulla riduzione dell'infiammazione. Inoltre, Lactobacillus GG e Bifidobacterium inducono una maggiore produzione di immunoglobuline A (IgA) coinvolte nell'immunità delle mucose, aumentando così il numero di cellule immunocompetenti e stimolando la fagocitosi.

 

La riduzione dell'eczema atopico o delle allergie, così come l'aumento del numero di cellule immunitarie, sono tutti argomenti di studio in cui i probiotici mostrano effetti  benefici. Questi effetti sono dovuti principalmente al Lactobacillus rhamnosus e riguardano le donne in gravidanza e i neonati  durante i primi sei mesi di vita.

 

In termini di ricerca, si stanno conducendo diversi studi per stabilire meglio la relazione tra microbiota, immunoterapia e cancro. La presenza di alcuni batteri del genere Faecalibacterium e Firmicutes migliorerebbe effettivamente l'efficacia dei trattamenti.

 

Le particolarità THERASCIENCE

Per garantire la qualità e l'efficacia dei ceppi batterici della gamma TEOLIANCE®, il Laboratoire THERASCIENCE utilizza una biotecnologia brevettata per la microincapsulazione individuale dei ceppi batterici, Probio-protect®.Per saperne di più, clicca su Probio-protect®.

Il laboratoire THERASCIENCE utilizza capsule vegetali innovative, DR caps™, gastroresistenti per proteggere i ceppi batterici dall'acidità di stomaco e con un basso contenuto di umidità. Per saperne di più, clicca su DR caps®.

Per fornire formule complete e per proteggere gli ingredienti dalle potenziali interazioni con i ceppi del microbiota, le vitamine sono microincapsulate attraverso un processo innovativo brevettato, Suvimine Protect®. Per saperne di più, clicca su Suvimine Protect®.

 

I nostri prodotti a base di Ceppi batterici del microbiota

  1. 24,30 €
  2. 27,30 €
  3. 31,20 €
  4. 22,80 €
  5. 28,30 €
  6. 23,80 €
  7. 31,20 €
  8. 31,20 €
  9. 31,20 €
  10. 25,40 €
  11. 10,90 €
  12. 65,00 €
  13. 19,00 €
  14. 34,40 €
  15. 19,90 €
  16. 21,00 €
  17. 21,10 €
  18. 44,00 €
  19. 33,20 €
  20. 10,60 €
  21. 18,00 €
  22. 9,50 €
  23. 30,10 €
  24. 14,30 €
  25. 22,70 €
  26. 23,00 €
  27. 30,50 €
  28. 37,40 €
  29. 27,70 €
  30. 21,90 €
  31. 28,00 €
  32. 21,80 €
  33. 24,90 €
  34. 55,00 €
  35. 60,90 €
  36. 49,50 €
  37. 52,00 €
  38. 31,30 €
  39. 22,90 €
  40. 16,00 €
  41. 30,00 €
  42. 15,70 €