PEA (Palmitoiletanolamide)

 

Descrizione

La palmitoiletanolamide (PEA) è una molecola a lunga catena di atomi di carbonio che combina un acido grasso, l'acido palmitico, con un gruppo etanolaminico. La PEA è prodotta naturalmente dall'organismo, ma la sua sintesi diminuisce con l'età. Questa molecola è presente negli alimenti (soia, mais, tuorlo d'uovo o anche nel latte materno), ma solo in piccole quantità, e una sua integrazione nutrizionale è dunque interessante.

 

 

La PEA appartiene alla famiglia delle N-aciletanolamine, che comprende il principale rappresentante degli endocannabinoidi: l'anandamide. Gli endocannabinoidi si legano agli omonimi recettori e sono coinvolti nella regolazione del dolore e del rilassamento.

La PEA è un endocannabinoid-like: non si lega direttamente ai recettori endocannabinoidi, ma agisce come mediatore. La palmitoiletanolamide partecipa alla risposta biologica ai cannabinoidi endogeni (cannabinoidi prodotti dall'organismo, chiamati endocannabinoidi) e ne impedisce la degradazione, prolungando così la loro azione contro il dolore.

Anche i fitocannabinoidi, cioè i cannabinoidi prodotti dalle piante, come il THC, sono noti per agire contro il dolore. Tuttavia, queste molecole sono criticate per i loro effetti psicotropi, che non riguardano invece gli endocannabinoidi o la PEA.

La PEA ha effetti antinfiammatori e analgesici. Ecco perché questa molecola è particolarmente interessante in caso di dolore (cronico o acuto) e infiammazione. Inoltre, la PEA è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica e quindi di agire nel cervello1

.

 

I benefici

Sebbene non sia possibile associare la PEA a dei claim alla PEA perché l'Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) non ha ancora valutato i dati scientifici, numerosi studi sono stati condotti su questa molecola già dal 1970. Secondo la ricerca scientifica, la PEA è coinvolta nella regolazione dell'infiammazione e del sistema endocannabinoide, nonché nella riparazione dei tessuti e nella modulazione della percezione del dolore.

 

Le particolarità THERASCIENCE

La PEA appartiene alla categoria dei lipidi e ha una lunga catena di carbonio idrofobica che la rende insolubile in ambiente acquoso. Questa caratteristica è responsabile del suo difficile assorbimento e ne riduce notevolmente la biodisponibilità.

Per questo motivo il Laboratoire THERASCIENCE ha scelto la PEA Levagen®+ che utilizza la tecnologia avanzata LipiSperse®, che facilita la dispersione della PEA nello stomaco e ne garantisce una biodisponibilità ottimale.

Uno studio in doppio cieco condotto su 28 pazienti per 24 ore ha dimostrato che il gruppo che ha assunto 300 mg di PEA Levagen®+ presentava concentrazioni plasmatiche di PEA 1,75 volte superiori rispetto al gruppo che ha ricevuto la PEA standard, a dimostrazione della superiore biodisponibilità di PEA Levagen®+.

.

 

  1. Artamonov, M., O. Zhukov, I. Shuba, L. Storozhuk, T. Khmel, V. Klimashevsky, A. Mikosha, et N. Gula. « Incorporation of Labelled N-Acylethanolamine (NAE) into Rat Brain Regions in Vivo and Adaptive Properties of Saturated NAE under x-Ray Irradiation ». Ukrains’kyi Biokhimichnyi Zhurnal (1999 ) 77, no 6 (2005): 51‑62.

Pubblicazioni scientifiche

La PEA è oggetto di oltre 983 pubblicazioni scientifiche.

 

 

 

 

I nostri prodotti a base di PEA (Palmitoiletanolamide)

  1. 35,40 €
Pagamento Sicuro
Spedizione gratuita da 35,00 €
Servizio clienti dedicato
Garanzia qualità